March 19, 2016

February 22, 2016

Please reload

Post recenti

Ristrutturare 38 Mq

22-Feb-2016

1/2
Please reload

Post in evidenza

Ristrutturare 38 Mq

February 22, 2016

Nella mia ultima ristrutturazione mi sono imbattuta in un progetto quanto mai sfidante:

ristrutturare un appartamento di soli 38 mq!

Quando si deve risolvere un progetto di questo tipo, il vero ostacolo non è rappresentato tanto dalla poca metratura a disposizione, quanto dal garantire tutti gli aspetti funzionali che un’abitazione deve avere e trovare il modo di collocare tutti gli elementi di arredo in maniera efficiente non è cosa di poco conto.

La scelta più ovvia, quella dell’open space, ovvero della stanza unica che contiene tutto, priva di pareti e divisori, se da un lato avrebbe facilitato l’inserimento degli elementi di arredo, dall’altro avrebbe ostacolato la coesione di funzioni diverse tra loro (ingresso, disimpegno, zona notte e zona giorno).

Il segreto allora sta nel rispettare le funzionalità della casa tenendo presente che armonia, stile e gusto non devono mai venire meno.

 

 

Vediamo nel dettaglio quali sono state le scelte vincenti:

 

  1. Ingresso: le poche pareti divisorie sono state ricostruite, avendo cura di definire una zona con funzione di ingresso e disimpegno; tutti gli appartamenti, seppur piccoli, dovrebbero avere uno spazio filtro fra l’esterno e l’intimità dell’ambiente domestico.

  2. Bagno: alla sala da bagno è stato dato ampio respiro: non solo si è riusciti a inserire comodamente tutti gli elementi di arredo (water, bidet, lavabo e comoda doccia); ma, attraverso zone in successione, si è riusciti a ricavare uno spazio spogliatoio/guardaroba, più in prossimità dell’ingresso, una lavanderia e un ampio soppalco, ottenuto ribassando il soffitto nell’antibagno.

  3. Zona giorno: le funzioni di cucina e zona pranzo sono definite in una soluzione a “C”, con il lavello che occupa lo spazio sotto la finestra, mentre la penisola funge sia da piano di appoggio sia da tavolo da pranzo. Un comodo divano è stato posizionato lungo la parete in diretto contatto visivo con l’ingresso. Questo accorgimento permette di “rendere visibile”, dalla porta di ingresso, solo la zona di rappresentanza della casa, che solitamente negli appartamenti più comodi è identificata col salotto; in questo modo si escludono visivamente le aree più private, quali la cucina o la zona notte.

  4. Zona notte: non essendo possibile dedicare una camera per il letto, si è scelto di allocarlo dietro i divisori che delimitano la cabina armadio. Anche la forma rotonda scelta per il letto non è casuale, in quanto essendo priva di spigoli si inserisce nello spazio in modo più armonioso e morbido diversamente da quanto farebbe un letto rettangolare. Inoltre, per il letto si è preferito un modello contenitore per aumentare il numero dei vani guardaroba.

  5. Cabina armadio: rispetto al tradizionale armadio ad ante, si è preferito inserire una cabina armadio, seppur di dimensioni ridotte; in questo modo le pareti non risultano occupate visivamente da un elemento di arredo, decisamente ingombrante, che ridurrebbe notevolmente la percezione dello spazio.

  6. Ripostiglio: ebbene sì! Anche in 38 mq uno spazio ripostiglio è prezioso e indispensabile per fare ordine, per contenere l’asse del ferro da stiro, la scala, una scarpiera e quant’altro.

 

Come vedete, anche con poco spazio a disposizione è stato possibile realizzare una casa capace di accogliere tutte le funzionalità ed avere al tempo stesso stile e personalità.

 

Naturalmente tutte le scelte funzionali sono state studiate tenendo presente il ruolo, di fondamentale importanza, giocato dai colori usati per le pareti, i pavimenti e i soffitti.

Diversamente da quanto si potrebbe pensare, il bianco non è stato è stato scelto quale colore principale della casa.

La scelta cromatica è ricaduta su due tonalità:

- un grigio caldo molto chiaro per le pareti della sala principale,